7
Sassuolo-Fiorentina 1-2


Dragowski 5,5: sinceramente non può nulla sulla prodezza di Boga. Salva il risultato nel finale con un bel tuffo sullo stesso Boga.   

Venuti 6: sul suo lato cerca di neutralizzare Berardi, che non è affatto spento. In parte ci riesce, aiutato da Dalbert. Nella ripresa, spostato a destra, confeziona l'assist per il pareggio momentaneo.    

Milenkovic 6,5 soffre troppo l'agilità di Boga, l'estro incontenibile del talentino neroverde. Vedere l'azione dell'1-0 per credere. Però poi segna il gol vittoria a dieci minuti dalla fine, di piattone, imbeccato da Castrovilli.

Pezzella 6,5: capitano senza sbavature, capitano fino in fondo.   

Dalbert 6: spinta incessante sulla sinistra. Meglio nella ripresa però.   

Benassi 6: un gol annullato per fuorigioco (non suo) e poco altro.  

(41' s.t. Badelj sv)

Pulgar 6,5: un metronomo, notevole anche in fase difensiva con 14 recuperi. 

Castrovilli 8: il più dinamico e ispirato dei viola. È ovunque e con qualità. Segna e fa l'assist per il gol-vittoria di Milenkovic. Questo brilla davvero.   

Sottil 5,5: paga la mossa del suo allenatore, quella di schierarlo a metà strada tra l'attacco e la difesa, da laterale destro nel 3-5-2. Deve tornare su Boga e mettere in difficoltà Peluso: riesce a fare bene solo la seconda, ma con qualche cross sballato di troppo.  

(dal 16' s.t. Ghezzal 6: pur non facendo niente di straordinario, la Viola con lui in campo rimonta e vince)

Boateng 5,5: colpisce subito un palo su cross di Dalbert, poi piano piano esce dalla partita, contenuto da Marlon. Fischiato dal pubblico del Mapei al momento del cambio. 

(dal 29' s.t. Vlahovic 6: il suo ingresso sposta, abbassa il Sassuolo, e la Fiorentina mette la freccia)

Chiesa 6: Romagna lo bracca, lo insegue, non lo molla un secondo. E lui perde il pallone che vale l'1-0 per i neroverdi. Nella ripresa prezioso nell'azione del gol di Milenkovic, quando dribbla Duncan al limite e serve Castrovilli.  



All. Russo 6,5: siede in panchina al posto dello squalificato Montella. Venuti spostato a destra nella ripresa la mossa che serviva per fermare Boga, un mostro nel primo tempo. E proprio da un cross di Venuti dalla destra nasce la vittoria dei viola.