2
Fiorentina-Atalanta 1-2
Dragowski 5.5: Il secondo gol è sulla sua coscienza, poteva fare molto di più sul tiro di Malinovskyi. Una bella parata in avvio su Pasalic.
Milenkovic 5.5: Lotta e prova a far ripartire l’azione più volte. In ritardo in occasione del primo gol, quando esce male e lascia a Duvan troppo tempo per inserirsi e calciare.
Pezzella 6: Il capitano della Fiorentina porta a casa una prestazione tutto sommato solida, lasciando a Zapata pochissime occasioni quando si trova nella sua zona. Incolpevole sui due gol.
Igor 6: Seconda partita da titolare per il ’98 ex Spal, che mette in campo la sua grinta. Partita positiva, con alcune ottime chiusure, ma anche qualche sbavatura su cui lavorare.
Lirola 5.5: Soffre sulla fascia, non riuscendo quasi mai a spingere. Passo indietro per il laterale spagnolo
Benassi 5: Il grande assente del centrocampo è lui. Sbaglia tantissimi palloni in uscita e non riesce ad essere lucido e preciso.
(Dal 39’ s.t. Badelj: SV)
Pulgar 5,5: Meno brillante del solito, la Fiorentina avrebbe bisogno di maggior filtro a centrocampo, ma il cileno non riesce a coprire bene. In ritardo su Malinovskyi in occasione del secondo gol.
(Dal 33’ s.t. Sottil: SV)
Castrovilli 6: Il suo ritorno in campo è di per sé una buona notizia, ma non è il solito Castro. Brillante solo a sprazzi, dalla prossima tornerà a pieno servizio.
Dalbert 5.5: Soffre i continui inserimenti di Ilicic, non riuscendo quasi mai a spingere.
Cutrone 5.5: L’attaccante si trova spesso a lottare da solo contro tutta la difesa atalantina, soffrendone la fisicità e sbagliando qualche tocco di troppo. Iachini ha bisogno di altro per il secondo tempo e manda in campo Vlahovic.
( Dal 1’ s.t. Vlahovic 6: Con qualche folata mette in difficoltà i suoi marcatori, ma non riesce mai a mettere a segno la zampata decisiva. Un paio di buone azioni con Chiesa, ma anche tanti falli ingenui.)
Chiesa 6.5: Finalmente protagonista, segna un bellissimo gol sul finire del primo tempo, sfiora la traversa a tempo quasi scaduta. L’esultanza rabbiosa con i tifosi deve essere il punto di svolta e ripartenza della stagione viola.
Iachini 5.5: Prova a incartare l’Atalanta, e finchè i suoi reggono il passo, riesce a farsi impensierire poco. Nel secondo tempo cala, senza essere in grado di sovvertire l’andamento del match.