Commenta per primo
Si è svolta una vera e propria festa di commiato domenica sera, nel post partita di Fiorentina-Chievo, all’interno dello spogliatoio gigliato. Un po’ la gioia per il quarto posto finale, un po’ la voglia di rendere onore ad una delle anime del gruppo viola, il portiere Cristiano Lupatelli, che ha deciso di lasciare il calcio e di intraprendere da alcune settimane il corso per diventare preparare dei futuri numeri uno, ha portato fra le quattro mura dove i giocatori gigliati si cambiano, un clima di gioia ed ilarità. Al centro di burle e scherzi soprattutto il classe ’78 perugino che negli ultimi tre anni si è rivelato fondamentale per la sua voglia di fare gruppo e creare spirito di aggregazione tanto da ricevere attestati di stima da molti compagni fra cui quello del capitano viola Manuel Pasqual.A nome di tutta la squadra volevo ringraziare Lupatelli che ha deciso di smettere.- ha spiegato lo stesso Pasqual - Ci dispiace perché dentro lo spogliatoio era una persona importante, che riusciva a trasmettere positività. Un pensiero a lui”.