Commenta per primo

E'arrivato poco prima delle ore 15 di ieri, in anticipo rispetto all'orario previsto, con un mezzo privato messogli a disposizione dalla società gigliata, che lo aveva autorizzato a non partire con il resto dei convocati viola per il ritiro di Moena in val di Fassa per espletare le ultime formalità burocratiche. L'ultimo acquisto della Fiorentina, l'attaccante Mario Gomez ha infiammato fin dalle sue prime ore in Trentino il pubblico di fede gigliata, circa 300 alla prima seduta al centro sportivo 'Benatti'. Dopo che ha stupito un po' tutti, sia sui tempi di arrivo a Moena, che sulla disponibilità a fare autografi ai supporters viola, una volta uscito dall'albergo, prima della seduta pomeridian, il Supermario viola ha effettuato lavoro prettamente fisico  che ha svolto in coppia gli esercizi di palleggio con Pizarro, per poi fare possesso palla e torelli. E chissa' se si è stupito, lui abituato ad avere come allenatore in passato pure Louis Van Gaal, a vedere il proprio tecnico svolgere esercitazioni di tiri in porta con i giovani del gruppo, da Agyei a Zohore, passando per Iakovenko. Per Gomez in serata una passeggiata in terrazza della sua stanza d'albergo che ha mandato in delirio i tifosi gigliati che hanno assiepato l'uscita fuori dall'albergo 'Dolomiti' di Moena, sede del buen riposo della Fiorentina a Moena.