Commenta per primo

La rivincita di Federico Masi. Una delle chiavi di lettura della vittoria della Coppa Italia Primavera da parte della Fiorentina contro la Roma è proprio questa: il primo trofeo conquistato dai viola nell'era Della Valle porta anche la firma, fra le altre, di questo difensore centrale, che si è ripreso alla grande dopo la rottura del legamento crociato. Intervistato da Calciomercato.com, Masi parla del successo di ieri sera, che già un ponte fra il passato e il futuro.

Dall'inferno al paradiso, che sapore ha questa vittoria?
"E' stato bellissimo. Quando mi hanno operato, da Villa Stuart vedevo lo stadio Olimpico. Ora, aver vinto questo trofeo proprio lì è una soddisfazione speciale, ancora di più poi pensando che sono di Frascati".

Rispetto ad altri tuoi compagni, la soddisfazione per te sarà ancora maggiore, considerando che sei uno degli elementi più 'anziani' come militanza nel settore giovanile della Fiorentina.
"Sì, dopo tre secondi posti, fra gli Allievi, nel campionato Primavera e al Viareggio, era ora di vincere qualcosa. Il fatto poi che sia il primo successo dell'era Della valle è un altro motivo di orgoglio. Dopo sei anni ci voleva".

A gennaio hai avuto alcune proposte per lasciare la Fiorentina, ma la tua scelta è stata quella di restare in viola. Se la stessa situazione si dovesse riproporre a giugno, cosa faresti?
"Ho preferito rimanere per dare continuità al lavoro fatto negli ultimi anni e provare a vincere qualcosa. Per il futuro vedremo cosa accadrà, spero il meglio possibile. Sono aperto a qualsiasi soluzione, sia a restare a Firenze sia ad andare a fare esperienza da altre parti".

Per quanto riguarda la querela da parte della Fiorentina nei confronti di tuo padre, che aveva duramente criticato Pantaleo Corvino in occasione della tua mancata convocazione in prima squadra, ti senti di aggiungere qualcosa in questo momento?
"No, non mi interessa. No comment. Mio padre e Corvino rispondono per sè stessi, io rispondo per Federico Masi".

Per questa intervista rilasciata da Federico Masi poche ore dopo la vittoria della Coppa Italia, la società ACF Fiorentina ha informato il sito che il calciatore verrà multato per aver parlato senza autorizzazione.