Commenta per primo

 "Quando ho visto giocare il Milan ieri sera ho detto: questo Barcellona gioca come la Fiorentina". Con una battuta l'amministratore delegato viola, Sandro Mencucci, torna sulla sfida di Champions League di ieri, parlando a margine dei festeggiamenti per i 70 anni dell'ex viola Picchio De Sisti, in corso presso il Museo del calcio di Coverciano. Mencucci si e' soffermato su Borja Valero, centrocampista spagnolo punto di forza dei viola. "E' un giocatore molto importante che ha trovato a Firenze il terreno giusto per far vedere tante belle cose. Mi sembra che negli anni la Fiorentina non abbia mai fatto partire i giocatori forti dopo il primo anno. L'ipotesi disfattista di veder partire Borja Valero gia' la prossima estate non la prendo neanche in considerazione. L'impegno della famiglia Della Valle c'e' sempre stata, poi quando vedono che la squadra va bene, che c'e' armonia nello spogliatoio, ovviamente e' anche piu' piacevole per loro stare insieme a questa Fiorentina". "Contro il Genoa sara' durissima, teniamo alti i toni, perche' purtroppo per loro, i nostri avversari hanno una situazione difficile di classifica e sono reduci da una partita dove sono stati anche un po' penalizzati e questo un po' preoccupa - ha aggiunto Mencucci - Sono sicuro che la Fiorentina sapra' reagire bene, gli arbitri faranno bene il loro lavoro, come hanno sempre fatto, e quindi non dobbiamo assolutamente abbassare la guardia".