155
Questo pomeriggio il difensore della Fiorentina Nikola Milenkovic, durante una conferenza all’interno dello stadio Franchi, ha annunciato il suo rinnovo ufficiale con il club gigliato. Questi i temi trattati dal serbo nell’incontro con i media:
 
“Grazie a tutti per essere presenti qui, è un giorno molto importante per me. Sono molto emozionato. Vorrei fare un passo indietro: la scorsa stagione venivamo da due stagioni difficili, Né io né la società eravamo convinti di lasciarci. L’arrivo di Italiano è stato sicuramente importante per me. Parlando con società che adesso ci soo grandissime ambizioni, oltre che a un grande progetto. Quello che per me era importante era la conferma del mister. I tifosi mi hanno dato tanto affetto ed amore in questi cinque anni, mi sento molto amato dalla città. Devo dire che i direttori ed il presidente hanno fatto tanto per trattenermi e di permettermi di continuare la mia carriera professionale qui. Sono veramente contento”.
 
Il difensore ha parlato del momento più importante per lui in questi 5 anni a Firenze, e quale è il suo obiettivo: “L’immagine più bella è stato entrare in europa la scorsa stagione. Quello che vorrei invece è andare in Champions League. Tutta la squadra ha questo in mente, speriamo di arrivare a questo obiettivo il prima possibile. Sicuramente mi sento cresciuto sotto tutti i punti di vista: come calciatore, come uomo. Dal punto di vista psicologico mi sento un leader di questa squadra, quando arriva . Ho fatto una scelta importante per il mio futuro. Mi sono preso un po’ di tempo è poi ho capito che quello che volevo dentro era restare qui a Firenze”
 
“E’ una scelta molto importante per il mio futuro, in un momento molto importante della mia carriera. Ora è presto per parlare però sto bene qua, mi trovo molto bene e vedremo cosa sarà il mio futuro. Quanto ha influito Italiano? Con il mister ho un ottimo rapporto, mi sta aiutando a crescere. E’ un vincente con grandi ambizioni, riesce a tirare fuori il meglio da noi. Ha idee chiara che vuole proporre contro qualsiasi squadra che incontriamo.  E’ molto importante per me e lo ringrazio per tutto quello che ha fatto finora, mi auguro di farci grandi cose insieme”
Infine ha concluso: "La mia scelta è stata dettata da sensazioni che avevo dentro: lo sentivo, amo questa città e club e non volevo tradire le mie emozioni. Sarà una stagione impegnativa, e dobbiamo farci trovare pronti. Sono stati senz'altro importanti anche i miei compagni di squadra, ma come detto amo questa città e ho scelto di rimanere perché credo nel progetto".