Commenta per primo

Dopo il brutto tonfo di sabato contro la Lazio, Sinisa Mihajlovic pare aver deciso di cambiare le carte in tavola, partendo dal modulo. Il tecnico serbo nel corso della sessione di lavoro odierna ha infatti provato il 4-3-3, modulo che lui conosce bene e che aveva in mente nei primi giorni della sua esperienza fiorentina. Detto che Frey sarà confermato fra i pali, in difesa Comotto e Felipe potrebbero essere provati sulle fasce con Gamberini e Kroldrup al centro a formare un reparto un po' più coperto. A centrocampo, con D'Agostino ai box, potrebbe essere la volta di Bolatti al centro del reparto con Montolivo e Donadel come mezz'ali. Davanti unica certezza Gilardino, con Vargas e Ljajic a giocarsi il posto a sinistra e la coppia Cerci-Marchionni sull'altro versante.

Queste le parole del dottor Paolo Manetti al sito ufficiale della Fiorentina:
A due giorni dalla gara sono è rientrato in gruppo Natali, mentre non è ancora disponibile D'Agostino. Il ginocchio operato del giocatore ha subito un sovraccarico e per questo è stato tenuto a riposo con il conseguente riassorbimento del versamento. Dopo il consulto con lo specialista dobbiamo aspettare prima del rientro in gruppo. Lunedì ci sarà poi un nuovo consulto. Gli accertamenti hanno comunque già escluso nuove problematiche.
Prosegue il lavoro riabilitativo di Mutu dopo la contusione muscolare. Prosegue poi anche il lavoro di Avramov. In settimana rientrerà anche Jovetic per il quale è atteso il secondo intervento nella prima settimana di ottobre durante il quale verrà risolta la lesione del legamento crociato. In questi giorni il ragazzo sta lavorando per la conservazione del menisco lesionato che non è stato tolto ma bensì suturato preservando l'integrità della struttura.