Commenta per primo

Quando si dice 'corsi e ricorsi' storici: se uno pensa ad Ilicic e le gare della Fiorentina sicuramente gran parte dei tifosi viola non può dimenticare quel colpo di magia da fuori area, in una sfida fra i viola e Palermo, datata 3 ottobre 2010, in cui lo sloveno, oggi oggetto di mercato del club gigliato, illumino il 'Franchi', servendo anche poi l'assist per il contropiede che porto' al momentaneo 0 a 2 siciliano, ad opera di Pastore. Ilicic ma anche Delio Rossi stregarono in quella partita chi ha la Fiorentina nel cuore, tanto che il tecnico l'anno dopo subentrera' a metà stagione a Sinisa Mihajlovic, quel giorno di metà autunno allenatore viola, e l'ex Maribor, lungamente applaudito in quella sesta giornata del campionato 2010-2011, rimane attualmente uno degli obiettivi sensibili per rinforzare la squadra capitanata da Manuel Pasqual. Proprio quest'ultimo è uno dei pochi punti di contatto fra quella Fiorentina e quella attuale, insieme ad Adem Ljajic, che falli' un rigore, al 64', assegnato da un arbitro che a Firenze è visto come un drappo rosso per un toro: Mazzoleni di Bergamo, l'unico che non ha visto il netto tocco di mano di Daniele De Rossi nella sfida di meno di una settimana fra i viola e la Roma