Commenta per primo
Stefano Pioli, allenatore della Fiorentina, parla a Rai Sport: "Il campo non ha aiutato nessuna delle due squadre, era difficile manovrare, anche per come giocava il Torino. Ai ragazzi a fine primo tempo ho detto che questa partita poteva risolversi con un pallone, bravi noi a vincerla con tenacia. Il Torino non ha avuto tantissime palle gol, se non sulle palle inattive. E' stata una gara molto equilibrata, fisica, con tanti duelli. Noi ci abbiamo messo determinazione e carattere, è una bella vittoria per i miei ragazzi, che hanno saputo soffrire". 

SU MURIEL - "Per lui non è stata una partita facile perché la manovra da dietro era difficile da sviluppare. Ha talento, sta bene. In attacco abbiamo tante soluzioni. Faremo di partita in partita le nostre scelte. Simeone è entrato benissimo, bisogna reagire con positività a situazioni non favorevoli dal punto di vista individuale e lui così ha fatto". 

SU OBIANG - "E' un nome che mi è stato fatto dai direttori, ma restiamo sulla nostra squadra. Cambiare tanto per cambiare non serve a niente, quindi vedremo".