Commenta per primo
Nel post partita di Fiorentina-Verona l'allenatore viola Cesare Prandelli ha parlato ai microfoni di Sky Sport: "Non deve influenzarci il fatto di non aver vinto, perché nelle ultime due partite ci sono state le prestazioni. Dobbiamo migliorare in fase offensiva, ma oggi era complicata perché dopo aver subito il rigore all'inizio abbiamo perso molte energie. E nel secondo tempo abbiamo portato pochi giocatori in area avversaria".

CRESCITA - "Era stanco e nervoso, sulla sua prestazione ha pesato molto l'ammonizione. Abbiamo la forza per accompagnare di più l'azione, dobbiamo farlo. Giocare in casa della Juve non sarà facile, cercheremo di arrivarci pronti a livello mentale. Mi è piaciuta molto la difesa, perché non abbiamo concesso nulla a una squadra che gioca all'attacco. Tre settimane fa avremmo preso un'imbarcata. Oggi sappiamo dove dobbiamo crescere, ma la squadra è migliorata".

TIFOSI - "Ci mancano molto, li ringrazio perché stamattina sono venuti all'albergo per caricarci. Siamo una delle poche squadre per le quali la presenza o meno dei tifosi può cambiare il risultato. In questo momento ogni pallone diventa un pericolo, dobbiamo valorizzare i giocatori che abbiamo e continuare su questa strada".

PRONOSTICI - "All'inizio pensavano tutti a una Fiorentina ad alti livelli, ma questo vuol dire che o è stata sbagliata la valutazione della squadra o che qualcuno non sta rendendo al massimo. E questa è la realtà. Ora non dobbiamo pensare a nulla ma solo rimanere compatti, certe volte basta un po' di fortuna per ritrovare fiducia".