Come era accaduto con Sinisa Mihajlovic, così sta accadendo anche con Vincenzo Montella. L'esterno brasiliano Romulo era stato comprato dall'ex d.s. gigliato Pantaleo Corvino come terzino destro, ma l'analisi delle sue caratteristiche tecniche ha portato i vari allenatori che si sono succeduti sulla panchina della Fiorentina a trasformarlo prima in ala e adesso in interno destro di centrocampo: così lo ha provato Montella nel test amichevole contro il Vigonovo, domenica scorsa.

La scarsa propensione a difendere di Romulo, unita alla volontà del tecnico campano di provare il 4-3-3, di fatto taglia fuori dalle future scelte di formazione il brasiliano, che però è fra i migliori nei pochi test fisici svolti fino ad oggi in val di Fassa. Romulo dunque prova a giocarsi le sue chance snaturando la sua posizione in campo e quella dei compagni: ad esempio domenica scorsa l'attaccante Acosty, proprio per agevolare tatticamente il brasiliano, è stato relegato nel ruolo di terzino destro.