Commenta per primo

Una delle principali difficoltà, in questi primi giorni sulla panchina della Fiorentina, per Delio Rossi, è il fatto che nel suo gruppo di giocatori ci sono undici assenze per le Nazionali, due atleti infortunati (Cassani e Behrami), e uno che è stato squalificato per il prossimo turno di campionato. Ecco che allora il test amichevole messo in programma per domattina contro la Rondinella (fischio d'inizio allo stadio 'Franchi' alle 10.30) sarà una verifica per quattro elementi finiti ultimamente ai margini delle scelte tecniche.

Stante infatti il difficilissimo recupero a centrocampo di Valon Behrami, a candidarsi alla sua sostituzione c'è principalmente Gianni Munari, che domani verrà seguito da Delio Rossi con particolare attenzione visto, che l'ex giocatore del Lecce sembra avere le migliori caratteristiche per inserirsi nella mediana a quattro a cui starebbe pensando, per il debutto contro il Milan, l'allenatore riminese.

Ma una maglia da centrale difensivo, al fianco di capitan Gamberini, se la giocheranno - vista la squalifica di Cesare Natali - Nastasic e Felipe, visto che Camporese è in questi giorni aggregato all'Under 21 azzurra. L'ex giocatore dell'Udinese è un vero e proprio desaparecido dei primi tre mesi di campionato, e molto probabilmente finirà comunque sul mercato alla prossima riapertura delle trattative.

Contro la Rondinella infine test vero pure per Babacar, mai convocato da Mihajlovic in prima squadra, neanche durante il periodo che coincideva con l'assenza per infortunio di Alberto Gilardino, e relegato nel campionato Primavera. Delio Rossi nel giorno della sua presentazione alla stampa ha nominato il giovane senegalese come esempio di giocatore da recuperare e valorizzare, cui non sarà fatto pesare il precedente estivo di aver rifiutato varie proposte di cessioni in prestito.