Le parole del tecnico Delio Rossi dalla sala stampa dello stadio Franchi:

Come sostituirà Amauri? "Con Ljajic o Cerci. Uno dei due di sicuro. Alessio sta lavorando molto. Probabilmente partiremo con Ljajic titolare".

La panchina della Lazio? "Adesso devo pensare ai nostri problemi. Non posso dare un giudizio senza vivere in prima persona la situazione".

Per lei sarà un derby? "Sarebbe troppo facile dire che sarà una partita come le altre. Diciamo che sarà una gara particolare".

De Silvestri giocherà centro destra di una difesa a tre? "Lorenzo è un terzino destro in una difesa a quattro. Camporese può ricoprire quel ruolo".

L'espulsione di Olivera a Bologna? "Non è stata sicuramente la scelta migliore, ma non va messo in croce per questo. E' stato un eccesso di foga e tre giornate di squalifica sono troppe forse".

Le parole di Andrea Della Valle? "Ha dimostrato la sua vicinanza alla squadra e ribadito l'impegno della società".

Camporese e Felipe si sono fatti trovare pronti? "Certamente.

L'approccio è la prima cosa. Camporese forse ha più ritmo partita di Felipe".

Jovetic pronto? "Stevan sta cercando di essere un ingrediente importante della torta e non la ciliegina".

Vargas più coinvolto? "Ha riattaccato la spina, ma c'è bisogno di tempo".

Cosa vuole principalmente dalla sua squadra ad oggi? "Voglio avere sempre dei dubbi su chi schierare in campo la domenica. Non voglio riscontrare scelte obbligate".

Vede la Proprietà viola ancora motivata? "Si. Non ho la sensazione che i Della Valle vogliono lasciare le cose a metà".

Cosa è successo ad Amauri? "Ha giocato sopra ad un problemino ad un adduttore. Non abbiamo voluto rischiare". Come mai non si trova continuità di risultati? "Abbiamo alti e bassi. E' un trend che dobbiamo cambiare però. Sarà ripetitivo ma penso che l'unica sicurezza può darcela solo il lavoro settimanale" Nel calcio poi la differenza tra il vincere una gara e il perderla la fa il particolare, il singolo episodio".