Commenta per primo

Dopo la sconfitta interna con il Lecce, parla l’allenatore della Fiorentina Delio Rossi: “Dobbiamo accettare il fatto che questo sarà un campionato di lacrime e sangue: dobbiamo prendere atto della situazione, io sono a capo di questo gruppo e devo chiedere scusa alla gente di Firenze per questa prestazione permanete sottotono".

"I tifosi contestano le scelte di mercato della società? Il mercato non c’entra nulla, questa partita potevamo farla meglio con quelli che hanno giocato e comunque sarebbe sbagliato pensare che chiunque arrivasse sarebbe il salvatore della patria. Dobbiamo solo pensare a rimboccarci le maniche: mi sento responsabile perché sono io a capo di questo gruppo", aggiunge Rossi a Mediaset Premium.