Cerca il gol… disperatamente Giovanni Simeone. Ci prova, lo sfiora, lo annusa, lo manca, sbuffa, picchia il pugno sul terreno di gioco, ma il gol è fatto così, più lo cerchi e più di sfugge, scrive Il Corriere dello Sport. Storia di un ragazzo di ventidue anni che piace, lotta e che quasi tutti poi assolvono per l’impegno che ci mette, anche a costo di fare un’enorme fatica senza essere premiato più di tanto. Fa tenerezza vedere Simeone, figlio d’arte e predestinato, correre per tutto il campo per dare una mano alla squadra, perdere fiato e lucidità, arrivare a un passo dal gol e mancarlo. Succede da troppo tempo.