20
Dusan Vlahovic sta diventando sempre più un punto fermo della Fiorentina, dimostrando il suo valore partita dopo partita. Il centravanti serbo classe 2000 ha già raggiunto quota 9 gol in 20 partite giocate, non tutte da titolare, posizionandosi al terzo posto tra i pari età ad aver collezionato questo bottino di reti, dietro solo a giovani fenomeni come Haaland e Kean. Il ragazzo sta scacciando le critiche facendo parlare il campo, riuscendo a trovare continuità sotto porta nonostante le evidenti lacune della Fiorentina in zona gol. I viola hanno il terzo peggior attacco del campionato a pari merito con l’Udinese (25), davanti solo a Cagliari (24) e Parma (23), e solo grazie al giovane serbo non si trovano ancora più in basso in graduatoria.

RINNOVO – La Fiorentina ha scommesso in estate su Vlahovic, dandogli la maglia numero 9 e il posto da titolare, ed il ragazzo, soprattutto con Prandelli, sta ripagando la fiducia. Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, adesso è arrivato il momento per i viola ed il ragazzo di sedersi intorno ad un tavolo e parlare del rinnovo di contratto. Vlahovic adesso è legato alla Fiorentina fino al 30 giugno 2023, ma la società è al lavoro per rinnovare fino al 2025, aumentando sensibilmente l’ingaggio fino a 1,5 milioni a stagione. Il giocatore vuole Firenze, sa che deve molto alla Fiorentina e la maglia viola è la sua priorità, motivo per cui la trattativa potrebbe non essere così complicata, senza contare il fatto che il serbo è il pupillo del presidente Commisso, che molto difficilmente se lo lascerà sfuggire.
PRETENDENTI – Le pretendenti per Vlahovic, comunque, non mancano, e la lista sembra destinata ad aumentare. La prima squadra a farsi avanti l’estate scorsa fu il RB Lipsia, che mise sul piatto una cifra superiore ai 20 milioni di euro per il cartellino del ragazzo, rispedita subito al mittente. Stessa sorte ricevettero le avances della Roma, che provò a corteggiare il ragazzo e la Fiorentina, senza successo. La squadra che adesso è più interessata a Vlahovic, invece, è il Borussia Dortmund, che potrebbe lasciar partire Haaland in estate, ed è a caccia di un sostituto. I gialloneri vorrebbero sostituire il loro 2000 con un pari età, e la punta della Fiorentina è la più pronta, ma difficilmente saluterà le rive dell’Arno.