Commenta per primo

L'ex arbitro Massimo Chiesa assolve Pato, boccia Russo in Roma-Chievo e promuove Bergonzi per Lecce-Juve.

 
Tante polemiche dopo Atalanta-Milan. Fallo di Mandredini su Pato: rigore per il Milan. La tesi più accreditata è che Pato cerchi il contatto ma che il rigore ci fosse.
Confermo questa tesi: il rigore c'è. Pato, da bravo attaccante, prende posizione; Manfredini non se ne accorge e lo prende in pieno. Che sia stato ingenuo Manfredini o furbo Pato cambia poco perchè il giocatore dell'Atalanta non prende assolutamente il pallone ma prende la gamba del milanista. Pato è stato veloce, ha occupato spazio e il rigore ci sta tutto.
 
Un po' di pasticci in Roma-Chievo. Partiamo dal primo rigore fischiato alla Roma per fallo di Frey su Lamela. Generoso?
A me la definizione generoso non piace. Il rigore c'è o non c'è. A termini di regolamento si può dare. Lamela fa il suo mestire da attaccante e non evita il 
contatto. Se vogliamo vivisezionare l'azione: siamo in area di rigore, il contatto c'è e il rigore ci può stare.
 
Secondo penalty per la Roma: Fallo di mano di Cesar ma l'azione è viziata da un fuorigioco iniziale di Bojan.
Qui c'è un errore di base. Io non contesto il fallo di mano: lui è a terra, la prende con la mano e ci sono gli estremi per il rigore. E' l'inerzia che porta  al rigore che è tutta da valutare: c'era un fuorigioco tra l'altro attivo di Bojan e l'azione andava fermata.
 
Il disastro Russo l'ha fatto dando due rigori opinabili e negando alla Roma altri due penalty netti sempre per falli di Cesar su Bojan. Il giocatore del  Chievo doveva beccarsi il giallo in entrambe le occasioni.
 
Lecce-Juve. Gomitata non sanzionata di Giacomazzi a Chiellini. 
Era da giallo.
 
Poi c'è il fallo di Esposito su Quagliarella che costa la frattura dello zigomo all'attaccante.
Le braccia sono un po' larghe. E' chiaro che se c'è una frattura non si può negare che ci sia stato il contatto però mi è sembrato fortuito. 
 
Contrasto Olivera-Vidal. Il giocatore del Lecce dà due manate al cileno. Bergonzi li ammonisce entrambi ma forse il leccese meritava il rosso.
Assolutamente sì. Olivera è uno che perde le staffe molto facilmente. Io gli avrei dato il rosso.
 
Fallo in area di Oddo su Vicinic. Era rigore?
Rigore netto. Lo prende in pieno.
 
Partita molto nervosa. Forse Bergonzi non l'ha gestita bene?
Era una partita complessa e Bergonzi non è uscito male. Io valuto sempre il coefficiente di difficoltà della partita. Lecce, pur essendo la città di Conte, 
non lo ama molto. C'era parecchia tensione, il Lecce non è messo bene in classifica e Cosmi dà alle partite una carica agonistica non indifferente. Per com'è andata, Bergonzi è stato bravo.
 
 
Siena-Lazio.  Sul 3-0 Destro viene travolto dal portiere, Gervasoni indica il dischetto ma l'azione prosegue e la palla poi finisce in rete. L'arbitro prima 
convalida poi si ricorda di aver interrotto l'azione, torna indietro, indica il dischetto ed espella Bizzarri. Bastava aspettare qualche secondo in più?
E' una classica situazione i cui si vede che manca un po' d'esperienza, nonostante Gervasoni sia un buon arbitro e abbia un po' di partite alle spalle.
Quando fischi troppo in fretta significa che ti è mancata la serenità per seguire il prosieguo dell'azione. E' un errore in termini di classe arbitrale. Se  avesse aspettato avrebbe potuto concedere il gol e semplicemente ammonire Bizzarri. Avendo fischiato prima il portiere va fuori.
 
Sempre in Siena-Lazio fischiato il rigore per fallo di Stankevicius su Brienza.
Ci stava. Stankevicius è molto scomposto in certi interventi ed anche sabato non si è smentito. 
 
Cagliari-Genoa. Rigore per fallo di Cossu su Kucka
 
Non c'era nella maniera più assoluta. E' un rigore cercato con un evidenza che ti fa pensare.