Commenta per primo
“Floccari sarà riscattato dalla Lazio, ma non c’è nessuna fretta”. In sostanza è questo il concetto che emerge ascoltando tutte le parti in causa della vicenda. Lazio, Genoa e calciatore, tutti d’accordo sull’esito finale dell’operazione che permetterà ad Edy Reja di contare ancora sulle qualità del bomber di Vibo Valentia. Non ha più fretta l’entourage del calciatore, che nei giorni scorsi ha raggiunto un accordo verbale di massima con il patron capitolino. Guadagnerà 1,4 milioni di euro fino al 2015, mancano solo dei dettagli. Il prossimo incontro risolverà tutto, ma non è detto che avvenga in questa settimana, potrebbe anche slittare alla prossima, il più è fatto. Ora la palla passa alle società: la Lazio ha tempo fino al 25 giugno per esercitare il diritto di riscatto. Sarà fatto, verserà 8,5 milioni, dilazionati in tre anni nelle casse del club ligure, che proverà ad inserire nella trattativa anche Ledesma e Lichtsteiner. Tentativo che difficilmente andrà in porto: l’argentino, in particolare, non accetterà una destinazione che aveva già allontanato con decisione lo scorso gennaio. Intanto il Genoa aspetta, anch’esso senza fretta: “Il presidente Lotito è stato chiaro, i moduli federali gli permettono di riscattare il giocatore anche in prossimità della data limite. E’ un suo diritto e noi lo rispettiamo – ha sottolineato il diesse rossoblù Stefano Capozuzza ai microfoni della laziosiamonoi.it - . E’ chiaro che anche noi dobbiamo fare mercato, ma non c’è nessuna pressione da parte nostra, ragioniamo come se Floccari non fosse nostro. Non sento Lotito da circa 20 giorni, ma non c’è problema, c’è stima reciproca e siamo certi che il calciatore verrà riscattato dalla Lazio”.