63
Da riserva nella Roma a titolare indiscusso nel Paris Saint-Germain, al fianco di campioni come Neymar e Mbappé. È strano il destino di Alessandro Florenzi, passato in pochi mesi dai dubbi e dalle critiche della Capitale, di casa sua, della squadra dove era cresciuto e di cui era diventato capitano, alle gioie e a una nuova vita a Parigi. Una scelta forte, quella presa la scorsa estate dall'esterno, che ora sta dando i suoi frutti. Florenzi è stato protagonista delle sfide col Barcellona in Champions League, si è tenuto il posto in Nazionale in vista dell'Europeo e si appresta a vivere un finale di stagione in prima fila nel Psg italiano, accanto a Verratti e Kean.

IL PSG HA SCELTO - Una stagione di grande rendimento fin qui per il classe '91, che ha convinto prima Tuchel e ora Pochettino a puntare con continuità su di lui. E ha spazzato via anche i dubbi sul suo futuro, con Leonardo pronto a esercitare il diritto di riscatto previsto dagli accordi presi con la Roma: basteranno nove milioni di euro per rendere Florenzi a tutti gli effetti un giocatore del Psg, in aggiunta ai 500 mila pagati per il prestito.
TRA ROMA E INTER - Con meno di dieci milioni, a Parigi si ritroveranno quindi un titolare di qualità ed esperienza. Con qualche rimpianto per la Roma, che la scorsa estate aveva riaccolto Florenzi dopo il prestito al Valencia, ma non era riuscita a garantirgli quella continuità che Alessandro voleva nella stagione che avrebbe poi portato all'Europeo, anche per via di un feeling mai nato con Paulo Fonseca. Da lì la scelta dell'addio, con Fiorentina e Atalanta a farsi avanti in maniera convinta dalla Serie A e l'Everton di Ancelotti che lo corteggiava dalla Premier League. Florenzi voleva però una sfida in un top club, come quella che avrebbe potuto vivere con l'Inter di Luciano Spalletti, che lo aveva chiamato nell'estate 2018. Allora arrivò un no deciso, per via dell'amore che l'esterno aveva per la sua Roma. Un amore che resiste ancora oggi, ma che il tempo e alcune scelte hanno fatto diventare voglia di rinascere, lontano da quella che per tutta la vita è stata casa sua.