1
Alessandro Florenzi, terzino del Paris Saint-Germain, di proprietà della Roma, parla alla rubrica My Journey to Paris: "Vitina è il quartiere dove sono nato e ho passato l'infanzia. Lo ricordo sempre con piacere, ho amici lì e ancora ci vivono i miei genitori. La Cantera? Eravamo cinque amici, giocavamo dei piccoli tornei. Eravamo quasi imbattibili, lo ricordo con molto affetto". 

RICORDO ROMA - "Ho due emozioni che più mi porto dentro, risalenti all’anno in cui ho fatto il capitano in Primavera: la prima è quella di aver vinto lo Scudetto, la seconda quella di aver esordito in Nazionale. La maglia della Roma è come una seconda pelle, mi ha fatto crescere come uomo e giocatore, non potrò mai dimenticarlo. Sono veramente orgoglioso di essere riuscito a realizzare il mio sogno, che da bimbo nato a Roma e romanista, era quello di giocare per questa fantastica maglia". 

I PRIMI GIORNI A PARIGI - "I primi giorni qui sono stati un po’ caotici, è stato tutto veloce perché ero in Nazionale. Per fortuna sono arrivato in un club dove non mi hanno fatto mancare nulla, sono stati bravissimi. Sono riuscito a prendere una bella casa dove potrò sicuramente ammirare le grandi strutture di Parigi".