Il Napoli può sorridere: dopo Lorenzo Insigne, che sta confermando quanto di buono ha fatto vedere nella passata stagione a Pescara, il fratello Roberto classe '94, sta letteralmente trascinando a suon di gol la squadra Primavera del Napoli.

Per l'attaccante azzurro infatti sono nove le reti in sole sette gare giocate. Come Insigne senior anche Roberto è una seconda punta che ama svariare molto sul fronte offensivo per non dare punti di riferimento agli avversari. Vede molto la porta e i gol segnati in queste giornate ne sono una riprova, ma predilige anche l'assist per mandare in rete i compagni. Il Napoli ha capito di avere in casa un altro baby talento fuori dal comune e sta cercando di blindarlo, non facendogli montare la testa, per non farselo soffiare da squadre italiane ed Europee.

L'Inter di Massimo Moratti, ad esempio, ha da tempo messo gli occhi sul giocatore, anche se i buoni rapporti fra i due presidenti escludono qualsiasi tipo di sgarbo da parte della società nerazzurra nei confronti del Napoli. Semmai Aurelio De Laurentiis dovrà guardarsi da diversi club europei, Manchester United e Barcellona su tutti, che hanno messo gli occhi sul suo talento purissimo.

In questo senso basti ricordare ai vari casi di Macheda, Borini, Petrucci e tanti altri, che sono tutti sbarcati molto giovani nei vari campionati stranieri.

Se il Napoli Primavera è in testa al proprio girone (C), lo deve maggiormente a questo giocatore. Un plauso va fatto anche al numero uno della squadra azzura, Aurelio De Laurentiis, che ha puntato molto sul settore giovanile e i risultati per ora gli stanno dando ragione. Una cosa è assicurata con i due fratelli Insigne il Napoli può dormire sogni tranquilli, perchè il talento è assicurato.