Commenta per primo
Notizie che giungono da una domenica di fine luglio. La prima: in Argentina parlano, e in modo approfondito, delle inchieste di Calciomercato.com. La seconda: sempre dall'Argentina giungono elementi interessanti.

Riguardo alla prima notizia, che è anche la meno importante, andiamo rapidamente. L'edizione dell'Eco del Tandil mandata in edicola ieri (26 luglio) ospita un articolo in cui vengono riprese le nostre inchieste sul rapporto fra l'agenzia di gestione delle carriere Football Capital e il FC Chiasso, società della Challenge League svizzera (QUI E QUI e QUI). A motivare questo interesse è il fatto che i nostri articoli sull'intreccio Football Capital-FC Chiasso abbiano richiamato l'attenzione del presidente del Club y Biblioteca Ramón Santamarina, che milita nel campionato argentino di Serie B, avvocato Pablo Bossio. Che li ha pure rilanciati attraverso l'account personale di Twitter. Ma come mai tanta attenzione? La risposta a questa domanda sta nella seconda notizia e richiede che si faccia qualche passo indietro.

Bisogna ripartire da un'intervista rilasciata dallo stesso Bossio a un'altra testata locale, il Diario de Tandil, pubblicata il 23 luglio con supporto audio al testo (QUI). La chiacchierata è dedicata a un affare di calciomercato non andato a conclusione e il presidente del Club Santamarina ne spiega il perché. Il calciatore fatto oggetto di interesse di mercato è Valentin Depietri, trequartista classe 2000 (QUI). Nei mesi scorsi il ragazzo era stato in procinto di passare ai Colorado Rapids, franchigia della Major League Soccer USA. Non se ne fece nulla, ma adesso al calciatore è stata offerta una nuova possibilità. L'ha prospettata a lui e al Club Santamaria l'agente del calciatore, che è un argentino ma vive a Como. Il suo nome è Gustavo Ghezzi e la sua agenzia si chiama Football Capital. Ma quale sarebbe il club in cui Ghezzi vorrebbe portare Depietri? Risposta: il FC Chiasso.

Ghezzi è talmente sicuro di condurre a conclusione l'affare che, per dirla in gergo, "s'allarga". Rilascia un'intervista all'Eco de Tandil, pubblicata il 21 luglio, in cui dà per quasi fatto l'accordo. Addirittura mette fretta al club perché fa presente che in Svizzera la stagione inizia il 12 settembre e dunque bisogna spicciarsi (QUI). Ciò che indispettisce Bossio, costretto a maneggiare una situazione scomoda, a partire dal malumore del calciatore e dal suo miraggio di andare a giocare in Europa. Ciò che induce il presidente del Club Santamarina a rilasciare l'intervista pubblicata due giorni dopo dal Diario de Tandil. Nell'occasione Bossio dà la notizia più importante: l'offerta portata da Ghezzi è stata rifiutata. I motivi del rifiuto, dice il presidente, sono di natura sia economica che sportiva.

Dal punto di vista economico, ecco i termini dell'offerta presentata da Ghezzi per come li riporta Bossio: "Mi propongono un prestito gratuito con opzione di acquisto. Se decidono di prendere il giocatore, versano una cifra molto bassa, altrimenti (Depietri) ritorna al Santamarina". In effetti, stando così le cose, l'offerta portata da Ghezzi è semplicemente irricevibile.
Ma Bossio va oltre e dice la sua sul Chiasso FC, il club che infine dovrebbe riscattare il calciatore più promettente della sua squadra: "Il club ha dei precedenti che non mi convincono per niente, ho parlato con calciatori che sono stati nella lega (svizzera) e non mi hanno parlato per niente bene del club. Non espongo il Santamarina a un affare, che prevede futuri pagamenti, con un'istituzione che ha cattiva fama. Mi genera molti dubbi firmare un contratto con gente che non ha alcun prestigio nel calcio svizzero". Va precisato che Bossio rilascia queste dichiarazioni prima di scoprire gli articoli di Calciomercato.com e segnalarlo via Twitter (ciò che avviene il 25 luglio). Dunque non aveva nemmeno ancora letto l'ultima novità sul FC Chiasso, datata 26 luglio (QUI).

Tornando alle dichiarazioni rilasciate dal presidente del Santamarina, esse toccano il tema di maggiore interesse in questa vicenda: il rapporto tra il FC Chiasso e Ghezzi-Football Capital: "(...) c'è un vincolo fra l'agente e il club, che è una società per azioni composta da azionisti italiani". Quanto agli azionisti italiani del Chiasso, da anni stiamo aspettando di conoscerli. Rimane la questione del rapporto fra FC Chiasso e Football Capital.

A che titolo Ghezzi ha proposto il trasferimento di Depietri dal Club Santamarina al FC Chiasso?
Ha agito come agente del calciatore? O come rappresentante del FC Chiasso con regolare mandato? O come rappresentante di Football Capital in partnership col FC Chiasso? O come di tutto un po'? E perché questo insistere sul club ticinese come destinazione, se egli stesso ammette nell'intervista rilasciata all'Eco de Tandil che vi sono altre offerte? Soprattutto: è possibile una volta per tutte leggere il contenuto di questo accordo fra Football Capital e FC Chiasso?

Rammentiamo che in data 5 giugno, un venerdì pomeriggio, nel corso di una telefonata Stefano Castagna, l'agente di Football Capital impegnato in prima linea per questa partnership col FC Chiasso, s'impegnò a farci avere per il lunedì successivo (8 giugno) il testo di quell'accordo, salvo poi correggere il tiro dicendo che ci avrebbe fatto telefonare dall'avvocato di Football Capital per farcene esporre i termini. Sono passati quasi due mesi e stiamo ancora in attesa. Problemi con le schede svizzere?