Erick Thohir businessman dell'anno per Forbes nella sua edizione indonesiana. L'ex presidente dell'Inter, pronto a cedere il suo 30% a nuovo soci, ha avuto il merito di rilanciare la società meneghina. Questo quanto scritto da Forbes: "Nel 2013 ha rilevato il 70% del club nerazzurro per 250 milioni di euro da Massimo Moratti, dal quale ha ereditato anche il ruolo di presidente lasciato poi a ottobre quando è stato rimpiazzato dai nuovi azionisti di maggioranza, il gruppo cinese Suning. Se le prestazioni calcistiche dell'Inter sotto la sua guida sono discutibili, nel 2018 Erick è stato comunque in grado di portare l'Inter nuovamente in Champions League, centrando l'obiettivo fissato cinque anni prima dopo aver costruito un nuovo staff dirigenziale, firmando un nuovo allenatore e svecchiando la rosa". 

LIVELLO ECONOMICO - "Inter aveva un rosso di 180 milioni di euro nel 2013; con il suo arrivo, Thohir ha preso in carico i debiti e le finanze nerazzurre ne hanno beneficiato, svoltando le pessime performance. L'Inter, che nel 2013 valeva 401 milioni di dollari, oggi ne vale 606 stando alla classifica Forbes Most Valuable Soccer Team. Grazie a lui i ricavi dell'Inter sono aumentati in cinque anni da 164 a 220 milioni di euro".