8
Lewis Hamilton su Mercedes conquista il Gran Premio di Francia, ottavo atto del Mondiale 2018 di Formula 1 che si è disputato sul circuito di Le Castellet. Per il pilota inglese una giornata da incorniciare, nuovamente in cima alla classifica piloti. Salgono sul podio Verstappen e Raikkonen, bravo a infilare Ricciardo. Ma il vincitore virtuale è Vettel: partito alla peggio (incidente con Bottas), chiude quinto.
 
INCIDENTE VETTEL-BOTTAS - Scatta il semaforo verde e Vettel va a sbattere contro Bottas: pilota della Mercedes in testacoda (posteriore bucata), Seb con l’ala rotta. Si ritirano già Ocon e Gasly per i danni riportati. Continua invece l’attuale leader della classifica piloti, che, alla pari di Bottas, monta gomme soft. La safety car scende in pista. Penalizzato di cinque secondi per l’incidente, Vettel deve assolutamente rischiare. E inizia una rimonta stratosferico, saltando come birilli le monoposto nelle ultime posizioni. Mentre Raikkonen, ‘bloccato’ nel traffico, inanella buoni tempi. E al decimo giro, sorpassato Magnussen nel precedente, è quinto. Là davanti Hamilton viaggia a ritmi siderali, con due secondi di vantaggio su Verstappen e cinque su Ricciardo, che sorpassa Sainz, quarto. I riflettori sono però naturalmente puntati su Vettel, salito fino in undicesima posizione. Altri due giri e scavalca Hulkenberg, entrando in zona punti. Nei successivi mette la freccia anche su Perez, Grosjean, Leclerc, Magnussen e, a completare l’opera, Sainz, quand’è il 20° giro.
 
UN PIT STOP TIRA L'ALTRO - In testa sin dall’inizio, Hamilton continua a girare fortissimo. Gomma gialla per Verstappen dal giro 25 ed esce appena appena davanti a Vettel. La stessa strategia di Ricciardo, quattro giri più tardi, che però esce alle spalle del tedesco. Si ritira Perez: problemi al motore. Leclerc cerca di passare Magnussen, ma va lungo e retrocede in nona posizione, lasciando campo libero a Hulkenberg. Il padrone incontrastato Hamilton ricorre a un velocissimo pit stop durante il giro 34. Ne passa uno e Raikkonen, provvisoriamente primo, si ferma per mettere gomme rosse. Accusa Vettel: lo attaccano, con successo, Ricciardo e Raikkonen. Risente delle gomme usurate e si ferma in favore delle ultrasoft; Bottas sceglie invece, a sorpresa, le supersoft.
 
RAIKKONEN DA FORTI EMOZIONI - Regalano spettacolo in pista Raikkonen e Ricciardo, distaccati di pochi secondi. Ci sono diversi doppiati da superare velocemente. Problemi alla power unit colpiscono Ricciardo: al giro 47, Raikkonen opera un pregevole sorpasso dall’esterno ed entra in zona podio. Sventola la bandiera gialla al 51: scoppia la gomma di Stroll. In scioltezza Hamilton taglia il traguardo e sale nuovamente in testa al mondiale di Formula 1. Secondo Verstappen, terzo Raikkonen. Poi Ricciardo, Vettel, Magnussen, Bottas, Sainz, Hulkenberg e Leclerc.