Commenta per primo

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Rino Foschi,  direttore sportivo del Genoa: "Cavani? Conosciamo il suo valore ma speriamo che ieri abbia scaricato le pile così domenica sarà più sereno. Sapevo che Cavani poteva fare bene ed è per questo che il suo rendimento non è una sorpresa, visto anche il suo modo di allenarsi. In prospettiva, Edi aveva le qualità per diventare uno dei più forti giocatori europei. Se giocasse nel Barcellona renderebbe ancora di più e potrebbe vincere addirittura il pallone d’oro. La squadra  e l’organico che c’è intorno ad un calciatore così importante può far rendere ancora di più un calciatore. Edi, con quelle caratteristiche che ha può crescere e dare ancor di più alla squadra in cui gioca. Gli voglio bene come un figlio ma ad inizio gara non lo saluterò per scaramanzia.  Il Napoli ha un ottimo allenatore, stimo molto Mazzarri, ha un grande stadio, un grandissimo pubblico per cui non so cosa possa mancare ancora a questa squadra per fare un ulteriore salto di qualità. Io, al di fuori di tutto, ammiro il club perché vedo un ottimo lavoro fatto dalla società.  Il Genoa ha degli infortunati in rosa, abbiamo un buon organico ma quattro o cinque giocatori importanti sono fuori. Dovremmo soffrire un po’. Che Napoli mi aspetto?  Una squadra importante ma mi auguro di non perdere questa partita".