La Juventus è la regina del calciomercato invernale in Serie A. Secondo un report elaborato dall'Osservatorio Calcio Italiano sul database online Transfermarkt, il club bianconero ha investito più di tutti in Italia: 29 milioni di euro per gli acquisti del difensore Caldara (Atalanta), del centrocampista Rincon (Genoa) e dell'attaccante esterno Orsolini (Ascoli). Sul totale degli acquisti l'età media è pari a 21,8 anni per un valore di mercato di 40,15 milioni di euro. L'intera rosa juventina ha un valore pari a 452,8 milioni con quattro elementi (Bonucci, Alex Sandro, Pjanic e Higuain) nella top 11 più preziosa della Serie A. 

NAPOLI - Molto attivo sul mercato anche il Napoli. La società partenopea ha speso 18,59 milioni chiudendo comunque il bilancio entrate-uscite pressoché in parità (-390mila euro). L’età media degli acquisti azzurri è pari a 22,8 anni. Il valore della rosa si attesta a 324,75 milioni con tre elementi (Koulibaly, Hysaj e Hamsik) nell'undici più prezioso della Serie A. Pavoletti (18 milioni) è l'acquisto più costoso della massima serie. A seguire Caldara (15 milioni). In uscita è Gabbiadini il trasferimento più oneroso (al Southampton per 17 milioni). 

CASSA - E' del Genoa il miglior saldo invernale. La società rossoblù ha concluso la sessione invernale con un attivo pari a 21,85 milioni a fronte di 4,65 milioni spesi e 26,50 milioni in entrata. Trend positivo anche per l'Atalanta (+15,50 milioni a fronte di 1,5 milioni spesi e 17 milioni in entrata) senza contare Gagliardini all'Inter per via della formula del prestito con riscatto a giugno 2018. 
ESTERO - Il valore totale delle rose di Serie A è pari a 2,81 miliardi di euro, cresciuto del 12% rispetto all'equivalente della scorsa sessione invernale. Il dato consente al campionato italiano di attestarsi in terza posizione dietro la Liga spagnola (3,63 miliardi di euro) e la Premier League inglese (4,85 miliardi di euro). Nella top five anche la Ligue 1 francese (1,75 miliardi di euro) e la SuperLig turca (900,23 milioni di euro). La Premier League è la prima per spese (274 milioni di euro) ma ha un saldo in attivo (+13 milioni), mentre la Cina ha il saldo più negativo (- 175 milioni di euro) del mondo anche grazie agli arrivi di Oscar (allo Shanghai SIPG per 60 milioni), Witsel (al Tianjin Quanjian per 20 milioni) e Tevez (allo Shanghai Shenhua per 10,5 milioni). 

SCATTO FRANCIA - In Ligue 1 sono stati spesi oltre 153 milioni di euro, una cifra record per la Francia. L'acquisto più costoso è quello di Draxler (40 milioni) al PSG, che ha preso pure Guedes per 30 milioni. Sul podio Payet al Marsiglia (dove sono arrivati anche Evra e Sanson) per 29 milioni e Depay al Lione per 16 milioni. Il Lille ha cambiato proprietà e fatto sei acquisti: El Ghazi dall'Ajax per 7 milioni, poi Kishna dalla Lazio, Bahlouli dal Monaco, Xeka dal Braga, Junior Alonso dal Cerro Porteno e Gabriel dall'Avaí.