Tutti coloro che hanno seguito il calcio a cavallo tra gli anni '90 e 2000 hanno un'ammirazione incondizionata per Alessandro Nesta, uno dei difensori più forti ed eleganti transitati dal campionato italiano. E dire che quando Nesta viveva il pieno della carriera, l'attuale allenatore della Sampdoria Marco Giampaolo muoveva i primi passi come 'vice' a Pescara, Giulianova e Treviso, ed era ancora semisconosciuto. 

Ora invece i ruoli si sono invertiti. Giampaolo viene considerato da gran parte degli addetti ai lavori un 'professore' di calcio, e Nesta - che sta avviando la sua carriera da allenatore - cerca di carpire tutti i segreti del mister blucerchiato. Già due anni fa l'ex calciatore era comparso a Bogliasco, per studiare i metodi di Giampaolo da vicino. Oggi Nesta guida il Perugia, ma non si farà sfuggire l'occasione di osservare nuovamente il lavoro del mister doriano. Stasera, in occasione di Frosinone-Sampdoria, l'ex difensore di Milan e Lazio sarà allo 'Stirpe' per vedere all'opera la formazione di uno dei suoi maestri.
Lo stesso Nesta ha confessato recentemente di nutrire una grande ammirazione per Giampaolo: "Il mio calcio è quello di Giampaolo, due anni fa sono anche stato per una settimana a seguire i suoi allenamenti" aveva detto ieri a La Gazzetta dello Sport. "È meticoloso, mi piace come prepara il lavoro e le partite". Ulteriore, prestigioso attestato di stima per l'allenatore della Samp da parte di uno dei personaggi più riconoscibili del mondo del calcio italiano.