Sarà pure calcio d’agosto, ma la sconfitta per 0-2 subita tra le “mura amiche” del “Vigorito” di Benevento contro il Sudtirol suona come un campanello d’allarme in casa Frosinone. Con un gol per tempo i tirolesi, militanti in Serie C, hanno messo al tappeto una compagine che lunedì 20 sarà impegnata a Bergamo contro l’Atalanta. La squadra canarina ha sofferto i carichi della settimana, evidenziando un ritardo di condizione che preoccupa in vista della prima giornata di Serie A. Prova in crescendo per l’ultimo arrivato Salamon, mentre gli altri nuovi acquisti hanno reso al di sotto delle aspettative.

Già nella sfida amichevole di giovedì sera con il Real Betis, c’erano state delle avvisaglie, confermate ora dalla prova negativa nel terzo turno di Coppa Italia. Proprio al termine della gara con gli spagnoli, il tecnico Moreno Longo aveva posto l’accento sulla mancata possibilità di confrontarsi con avversari di livello nel corso del precampionato svolto in Canada e Stati Uniti. Affrontare team di molto inferiori sul piano qualitativo, ha sì permesso al Frosinone di mettere minuti nelle gambe ma, allo stesso tempo, ha ritardato il processo di adeguamento al livello rappresentato da una massima serie.
Il club giallazzurro necessita di altri due innesti di qualità ed esperienza oltre a quello in definizione dell’esterno destro Francesco Zampano dal Pescara. Con il mercato in chiusura venerdì prossimo alle ore 20, serve al più presto un'accelerata nella definizione delle ultime operazioni in entrata. Gli obiettivi sono una mezzala dinamica e un attaccante esperto per la categoria in grado di garantire la doppia cifra. Per il centrocampo circola ancora il nome dell’olandese Rai Vloet, accostato ai ciociari da inizio mercato, mentre per l’attacco restano aperte le piste Marco Sau e Gianluca Lapadula, già in maglia canarina per sei mesi a inizio 2013.

La dirigenza frusinate è chiamata a completare la rosa in vista dell’inizio del campionato, le ultime pedine dovranno accrescere la qualità del gruppo a disposizione di mister Longo. La lotta salvezza sarà agguerrita e bisogna farsi trovare pronti per partire da subito con il piede giusto. Il passo falso in Coppa Italia può essere salutare, ma tra una settimana a Bergamo servirà tutt’altra prestazione perché la Serie A non fa sconti a nessuno.