Commenta per primo

Per la consueta rubrica Fischietto in gola l'ex arbitro Massimo Chiesa ha commentato per noi gli episodi da moviola dell'ultima giornata, a partire dal posticipo Milan-Napoli. Chiesa va controcorrente e giudica corretto il rigore concesso al Milan per fallo di mano di Aronica. "Il fallo di mano di Aronica era da rigore. Il braccio si sposta in direzione del pallone quindi è rigore". Il Napoli ha lamentato però un fallo in attacco non fischiato di Ibrahimovic su Cannavaro precedente al fallo da rigore. "Il fallo in attacco c'era è vero. Se fischiava, l'azione successiva non ci sarebbe stata e quindi neanche il rigore. Però non ha fischiato e il mani di Aronica era comunque da sanzionare perchè volontario".

In Catania-Genoa dubbi sui primi due gol, quello di Floro Flores e quello di Maxi Lopez, forse entrambi in fuorigioco.

Anche se di poco sono entrambi irregolari. Si tratta di episodi difficili da vedere. Quando si tratta di centimetri non ne farei un dramma.

In Brescia-Lecce sulla prestazione di Morganti pesa il gol regolare annullato a Caracciolo.

Morganti ha degli alti e bassi evidenti in questo periodo. Forse essendo a fine carriera si è un po' deconcentrato. E' un errore grave soprattutto per un arbitro come Morganti. Forse sta perdendo un po' di concentrazione e dispiace visto che lo considero uno degli arbitri più affidabili degli ultimi anni.


In Cesena-Chievo Valeri ha concesso il penalty al Cesena anche se forse la trattenuta tra Mandelli e Bogdani era reciproca.

Decisione discutibile perchè anche a me ha dato l'impressione che la trattenuta sia reciproca. In questi casi in passato si dava ragione al difensore. Certo è meglio non fischiare piuttosto che concedere un rigore che non c'è.


In Roma-Parma forse manca un rigore ai giallorossi per fallo di Paletta su Totti.

Ci poteva stare anche perché Paletta è scoordinato. Fischiare il rigore non era uno scandalo ma tutto sommato va bene anche così.


In Juve-Bologna intervento a gambe unite di Pepe su Perez. Ci voleva il rosso?

Più che a gambe unite è un intervento a tenaglia, di una pericolosità estrema. Sono solo contento che non si sia fatto male Perez. Era un intervento da rosso diretto oltretutto a metà campo quindi completamente gratuito.


In Samp-Inter i blucerchiati hanno chiesto il rigore per un fallo di Chivu su Mannini.


Ha fatto bene Gervasoni a non concederlo. Non mi è sembrato ci fossero gli estremi per il rigore.