24
Quattro punti di vantaggio sulla seconda, con 15 partite da giocare: sulla carta, la corsa dell’Inter verso lo scudetto è ancora lunga. Eppure, dopo il derby stravinto, i bookmaker hanno già dato una sentenza difficilmente appellabile, abbassando drasticamente la quota tricolore dei nerazzurri. Fra tutti, i più decisi sono gli analisti, che danno il trionfo dell’Inter a 1,35, scavando un gap evidente nei confronti di Juve (4,85) e Milan (10,50). Un tale “trattamento di favore” è stato negli ultimi anni riservato solo alla Juventus, che in virtù dei suoi scudetti in serie riceveva dai bookmaker un credito speciale anche quando la classifica era incerta. Per esempio, lo scorso anno, dopo la 22ª giornata (inizio febbraio), la Juve aveva solo tre punti di margine sull’Inter e cinque sulla Lazio, eppure in quota le differenze erano quasi abissali: bianconeri a 1,40, nerazzurri a 4,00, biancocelesti a 6,00. Ora, vedendo le attuali previsioni dei bookmaker, si può quasi dire che l’Inter sia divenuta la “nuova Juventus”, se non si temesse di irritare entrambe le tifoserie, divise da una rivalità irriducibile.