44

14.15 PRADE': 'SE VUOLE RESCINDIAMO' - Il ds della Fiorentina, Daniele Pradè ha rilasciato una breve dichiarazione all'Ansa in cui fa il punto sulla situazione legata a Luigi Sepe e al post apparso e poi rimosso su Instagram: "Le dichiarazioni di Sepe sono assolutamente fuori luogo, applicheremo il massimo della sanzione e se vuole possiamo anche pensare a una rescissione contrattuale”. 

Scoppia un caso fra le fila della Fiorentina. Nella serata di ieri contro il Tottenham in Europa League il portiere titolare scelto da Paulo Sousa è stato ancora il rumeno Tatarusanu. Una scelta che ha fatto infuriare Luigi Sepe che almeno in Coppa era sempre riuscito a ritagliarsi uno spazio importante.

IL POST SU INSTAGRAM (poi rimosso) - L'esclusione, ha fatto saltare i nervi all'estremo difensore ex-Napoli che su Instagram ha postato una foto con una nota scritta che certifica la fine della sua avventura in maglia viola: "Oggi mi sento di scrivere, devo chiedere scusa ad alcune persone, devo chiedere scusa a due persone. Una è mia moglie perché quest’estate quando mi diceva “pensaci bene a ciò che fai, a dove andare, è una scelta tua, io ti sono vicino e secondo me faresti bene a stare qui a Napoli a provare un anno e vedere come va” e un’altra scusa la devo al mio procuratore con il quale quest’estate ho combattuto per fare in modo che facessi un altro anno lontano dalla mia città. Ora a distanza di sei mesi mi sento di chiedergli scusa, di dirgli che avevano ragione loro e che a sbagliare sono stato io. Oggi finisce la mia avventura alla Fiorentina, non contrattuale perché ci sono altri tre mesi, ma morale!".