Commenta per primo
Uno nuovo spazio dedicato al competitive di FIFA 20: su Calciomercato.com un appuntamento settimanale dedicato ai pro player italiani, per seguire il loro cammino nelle competizioni online e nei tornei internazionali che li vedono protagonisti.

Il weekend tra il 22 e 24 novembre resterà nella memoria di tanti appassionati degli eSports: a Bucarest nel corso della FUT Champions Cup Stage II, Diego “CrazyFatGamer” Campagnani si è laureato campione nel torneo di PlayStation 4. Il pro player del team Qlash è arrivato ad un soffio dalla vittoria dell’intero torneo, fermato alla Gran Final dal tedesco Niklas “NRaseck” Raseck, vincitore del torneo Xbox. Al torneo di Bucarest, il secondo dell’anno, hanno preso parte quattro italiani: Alessio “Godmode” Carbone del Team 0775 su xBox, Enzo “Enzomarty97” Tramontano del Team Elites eSports, Gabriel “Gabry” Llhao e Diego “CrazyFatGamer” Campagnani su PS4.

La competizione è partita con lo Swiss Round, dove sfortunatamente sia Alessio Carbone che Enzo Tramontano sono stati eliminati: i due, alla prima partecipazione ad un evento ufficiale, non sono riusciti ad ottenere le tre vittorie necessarie per superare il turno. Gabriel Llhao dopo aver ottenuto una vittoria su Joksan (terzo al mondo lo scorso anno nel Ranking Playstation) si è trovato ad affrontare Diego Campagnani, in uno scontro tra due italiani. A vincere è stato il secondo, ma Gabry è riuscito comunque a superare il turno, grazie alle vittorie nelle partite successive su Denis e Pugu. Diego Campagnani, reduce da una grandissima prestazione allo scorso torneo con il posizionamento tra i migliori otto, ha affrontato l’evento con la motivazione di voler migliorare il risultato ottenuto ed ha concluso lo Swiss Round da imbattuto, superando avversari del calibro di Stefano Pinna del Lille eSports, Jaime “Gravesen” Álvarez e il campione mondiale MoAuba.

Agli ottavi di finale Gabry è stato eliminato proprio da MoAuba, che ha avuto la meglio grazie all’uno a zero arrivato nel match di ritorno. Nonostante l’eliminazione, l’italiano ha comunque ottenuto 300 Pro Points, punti necessari per determinare la classifica finale che decreterà chi prenderà parte alla FIFA eWorld Cup al termine della stagione. CrazyFatGamer ha invece affrontato e sconfitto l’americano George Adamou, mentre ai quarti ha fronteggiato Maestro del Team Vitality: con il risultato totale di tre a due, Diego è riuscito a superare il francese, arrivando in semifinale mantenendo la sua imbattibilità. Con questa vittoria Diego, posizionandosi tra i primi quattro del torneo, ha ottenuto il pass per la FUT Champions Cup Stage III di Atlanta a gennaio.

Il terzo giorno dell’evento si è aperto con la semifinale tra Diego e l’inglese Hashtag Harry: l’italiano si è imposto con un netto quattro a uno, giunto a coronamento di una grande prestazione che gli ha permesso di conquistare un posto in finale.  Giunto in finale da imbattuto, CrazyFatGamer ha dovuto affrontare il brasiliano Paulo Neto del Team SPQR. Diego si è dimostrato ancora una volta perfetto, mettendo il punto esclamativo ad un grandissimo weekend superando l’ultimo avversario e laureandosi campione del torneo PlayStation 4.

L’ostacolo verso la vittoria del torneo è stato Niklas “NRaseck” Raseck: nella finale Cross Console a trionfare è stato il tedesco, vittorioso sia su PS4 che su Xbox ai danni del nostro connazionale. Questa sconfitta non cancella la straordinaria prestazione di Diego, che attualmente occupa il primo posto nel Global Series Ranking di PlayStation 4 con 2830 Pro Points. Un risultato del genere mancava dalla vittoria di Daniele 'Dagnolf96' Tealdi a Licensed Qualifier di Atlanta (in quel caso però arrivo anche la vittoria nella Gran Final), e insieme alla folta partecipazione di pro player italiani all’evento dimostra i passi in avanti che sta facendo la scena competitiva italiana di FIFA, che ora sembra essere pronta a prendersi il giusto spazio a livello internazionale.

Per non perdervi i risultati dei nostri Pro Player di FIFA non vi resta che aspettare la prossima settimana, sempre sulle pagine di Calciomercato.com.