239
Non è ancora finito l'incubo di Gabigol. Arrivato in Italia nell'agosto 2016 come il fiore all'occhiello della prima campagna acquisti dell'Inter targata Suning, l'attaccante brasiliano era stato accolto con grande entusiasmo e presentato con un clamore che a molti aveva ricordato l'arrivo in nerazzurro di un altro talento verdeoro, il Fenomeno Ronaldo. Col passare del tempo, però, in corso Vittorio Emanuele si sono resi conto che i circa 30 milioni di euro versati al Santos non si sono rivelati un buon affare e così, durante l'ultima estate, hanno preferito cederlo in prestito con diritto di riscatto fissato a 25 milioi più bonus al Benfica.

RISCHIO PER L'INTER - Eppure, anche in Portogallo il classe '96 non sta convincendo, anzi. Dall'inizio della stagione è sceso in campo in solo quattro occasioni, per appena 148 minuti totali, di cui 13 in campionato. Un impiego decisamente al di sotto delle aspettative del giocatore e del suo entourage, ma anche dell'Inter, che sperava di ritrovarsi un Gabigol rivalutato a fine stagione. E invece, come riporta il quotidiano portoghese O Jogo, a gennaio il brasiliano può cambiare di nuovo squadra e c'è il forte rischio che possa tornare proprio ai nerazzurri.

TENTAZIONE BRASILE - Difficile, però, che l'Inter accetti questa soluzione, visti gli accordi presi in estate col Benfica. Più probabile che le due società cerchino un nuovo club che accetti di provare a rilanciare l'ex Santos, col richiamo del Brasile sempre più forte. Dall'Inter al Benfica, la storia non cambia per Gabigol. Che si prepara per una nuova rivoluzione in vista di gennaio.