19
Sedici partite giocate tra campionato e Serie A, due gol, due assist, per un totale di 1018 minuti. Sono questi i numeri stagionali di Roberto Gagliardini con la maglia dell'Inter, del quale è una risorsa, senza esserne un titolare. Quando è stato chiamato in causa il ragazzo arrivato nel gennaio 2017 dall'Atalanta, in un affare da circa 25 milioni di euro, ha sempre fatto il massimo, si è sempre comportato da professionista, ha sempre fatto parlare il campo, ma tutto questo non è stato sufficiente a far cambiare idea ad Antonio Conte. Le gerarchie in mezzo sono definite, Gagliardini non è una prima scelta, una consapevolezza che inizia a pesare.

FIORENTINA - L'Inter è sempre l'Inter, ma a 25 anni contano altre cose. Conta il campo, conta essere protagonista, conta sentirsi importante. Il mercato porterà un nuovo volto in mezzo (Vidal è la prima scelta), per Gagliardini c'è il forte rischio di uscire dalle rotazioni, per questo potrebbe scegliere un'altra strada. Ce ne è una che porta a Firenze, dove la Fiorentina è pronta ad accoglierlo. Le parti hanno parlato, ma al momento non c'è la disponibilità da parte dell'ex Vicenza al trasferimento.
ESTERO - Oltre alla Fiorentina anche il Torino ha chiesto informazioni, magari inserendo il suo cartellino in una trattativa più ampia che possa coinvolgere il difensore Armando Izzo. L'Inter ha detto "parliamone", Gagliardini, invece ha preso tempo. Se andrà via lo farà solo per un club che possa lottare per le posizioni nobili della classifica. Anche all'estero, un'opzione che sta pendendo seriamente in considerazione.