29
Intervenuto ai microfoni del canale Youtube 'MilanHello', l'ex portiere del Milan, Giovanni Galli, ha dichiarato: "Rangnick? In Italia pensiamo sempre che fuori ci sia un cervello migliore del nostro, poi quando arrivano qui rimbalzano tutti. Allenatori e ds che arrivano con idee dall'estero. Non ho niente contro Rangnick e le strategie, ma l'identità di un club deve essere radicata in Italia. Noi siamo italiani e un club deve essere italiano. Noi sappiamo cosa vuol dire andare a giocare a Torino, Verona, Roma o Cagliari. Uno che arriva dalla Germania è come se lo porti in ferie a destra e sinistra. Noi siamo all'avanguardia, gli altri sono più organizzati. Ma il talento, a noi, non lo insegna nessuno".