70

Premessa doverosa: stavolta Adriano Gallaini ha ragione a protestare contro l'arbitraggio. Ieri a Parma, Valeri è stato il peggiore in campo, ma non è stata colpa del Parma che, peraltro, dal cantomsuo lamenta un mancato rigore per l'uscita con pugno di Gabriel su Cassano, poi costretto a uscire e la mancata espulsione di De Jong per il fallo su Rosi che poteva approfittare di una chiara occasione da gol.

Semmai, il Numero Due del Milan, da quasi ventotto anni in carica, sa con chi se la deve prendere dentro il Sistema che lui conosce molto bene, tanto da esserne tuttora una delle architravi o Beretta è stato rieletto in Lega non grazie ai voti dell'asse Galliani-Lotito, ma per inrercessione dello Spirito Santo?

L'accurata quanto implacabile ricostruzione del sito rossonero sugli otto metri guadagnati da Parolo per battere la punizione decisiva; i due rigori negati alla squadra di Allegri; il recupero di 5 minuti che in realtà è durato pooc più di 4, suscitando le proteste di Tassotti con il quarto uomo Petrella: tutto giusto, anche se pretendere le scuse da Nicchi è come pretendere da Grillo di rinunciare a chiedere l'impeachment di Napolitano.

Eppure, Galliani è troppo intelligente e troppo furbo per non sapere che c'è dell'altro, poiché sono troppe le cose a non funzionare in questo Milan, peraltro titolare di un punto in più rispetto alle prime nove giornate dell'anno scorso. 

Di chi è la colpa, se la difesa prende 16 gol in 9 gare di campionato, cui se ne aggungono gli altri 3 incassati nelle 5 partite di Champions (le due del preliminare contro il Psv, il Celtic, l'Ajax e il Barcellona)?

Chi disse, dopo l'ingaggio di Silvestre, "in difesa adesso siamo a posto"?

Chi disse, il giorno del raduno a Milanello, "questa squadra è da scudetto"?

Perché Rami non è stato preso entro il 31 agosto?

Come mai Balotelli è scomparso e, nelle prime 9 gare, ha segnato soltanto 3 gol, di cui uno su rigore, sbagliandone un altro contro il Napoli e rimediando 3 giornate di squalifica?

Chi ha bisogno di un tutor? Balotelli o l'intero Milan, contro il quale si è già abbattuta la furia di Galliani, imbufalito per quei 16 punti di distacco dalla Roma e gli 11 dal terzo posto che vuol dire Champions League, cioè 30 milioni già così a repentaglio per il bilancio della prossima stagione?

Chi obbliga Allegri a schierare Constant terzino sinistro, in luogo e nel ruolo del leggendario Paolo Maldini?

Come mai, al contrario di ciò che aveva detto dopo il pareggio con il Barcellona, stavolta Barbara Berlusconi non ha affermato che il risultato di Parma è figlio delle indicazioni tattiche del padre?

 

Xavier Jacobelli

Direttore Editoriale www.calciomercato.com