Commenta per primo
Adriano Galliani cerca di tranquillizzare i tifosi. " Fino a quando abbiamo giocato con tutta la squadra eravamo in lotta per lo scudetto, a Manchester abbiamo perso Pato, poi Nesta e il sostituto naturale che è Bonera. Se il prossimo anno avremo un livello fisiologico di infortuni faremo bene", ha dichiarato l'ad rossonero a margine della presentazione della sfida di domani sera a Madrid tra Real Veteranos e Milan Glorie, i cui proventi saranno destinati al progetto di ricerca sulla causa di morte improvvisa negli atleti "Il prossimo anno spazio alla linea verde, i nostri campioni verranno riconfermati e se dovesse arrivare qualcuno sarà solo un grande campione", ha poi proseguito. Galliani esclude si tratti di Ibra. "Ha uno stipendio troppo alto per tornare in Italia". "L'allenatore? Non si sa quando verrà ufficializzato, non parlo di allenatori che sono sotto contratto con altri. Huntelaar? Rimane al Milan, anche se c'è qualche richiesta, lui stesso vuole restare e al 99 per cento sarà così. Lippi nello staff del Milan? E' una persona che stimo, un amico, ma al Milan arriverà un allenatore, nessun direttore tecnico, e se si libererà saprete chi sarà". Nessuna novità sul piano societario: "I russi? No, non c'è in vendita nessuna quota del Milan e il presidente Berlusconi non ha nessuna intenzione di vendere quote del Milan".