Commenta per primo

Il poeta Aldo Palazzeschi, nel suo componimento E lasciatemi divertire, ammette come il letterato si diverta con le sue poesie di poco conto, le sue sciocchezze. Noi non siamo poeti, ma concedeteci un piccolo divertimento. Soprattutto ora che il mercato è chiuso...

Anni fa, più precisamente nel 1997, Adriano Galliani dedicò, tramite un altro cantante, una canzone a Zlatan Ibrahimovic. Certo, all'epoca Ibra non era ancora in Italia, ma l'ad rossonero già s'immaginava tutto: l'arrivo di Ibra, Calciopoli, l'Inter, eccetera.

Ecco il testo (tra parentesi spiegazioni nostre...)

Ti ricordi quell'estate (era il 2006)
in moto anche se pioveva
tentavamo un po' con tutte
cosa non si raccontava (Calciopoli?)
ci divertivamo anche
con delle cose senza senso (Calciopoli?)
questo piccolo quartiere
ci sembrava quasi immenso
Poi le strade piano piano
ci hanno fatto allontanare (Inter)
e il motivo sembra strano
non lo saprei neanche dire
solo ti vedevo qualche volta
in giro con quegli altri (Inter)
tu che mi dicevi
qualche sera passerò a trovarti (derby)
io che avevo i fatti miei
ti ricordi quella
con quegli occhi grandi (Stefano Palazzi)
che anche tu
mi dicevi è troppa bella
forse è stato il tempo
forse quella solitudine (di trofei)
che ci portiamo dentro
però credimi
se tornerai
magari poi
noi riconquisteremo tutto
come tanti anni fa
quando per noi
forse la vita era più facile
Forse è stato il tempo
forse quella solitudine
che ci portiamo dentro
troppo grande per noi
Ti ho rivisto stamattina
sul giornale la tua foto
steso su quella panchina (del Barcellona)
non sembravi neanche tu
forse te la sei cercata
forse non sei stato forte
non m'importa ma non so
se eri pronto per la morte (Sportiva, s'intende...)
io che ho sempre i fatti miei
con un'altra donna
con degli occhi grandi
che anche tu
mi diresti è troppo bella (Berlusconi?)
forse è stato il tempo
forse quella solitudine
che ci portiamo dentro
però credimi
se tornerai
magari poi
noi riconquisteremo tutto
come tanti anni fa
quando per noi
forse la vita era più facile
se tornerai
magari poi
noi riconquisteremo tutto
come tanti anni fa
quando per noi
forse la vita era più facile.

(883 - 'Se Tornerai' dall'album: La dura legge del gol)