203
"La nostra offerta di 25 milioni di euro per Romagnoli è immodificabile. Se la Roma accetta, bene, altrimenti faremo altre valutazioni". Firmato Adriano Galliani. Con questa breve dichiarazione rilasciata all'Ansa, l'ad rossonero ha smentito le ultime indiscrezioni circa un imminente rilancio per il difensore centrale classe '95 gradito a Sinisa Mihajlovic. Galliani ha poi aggiunto: "Romagnoli è interessante, se possiamo accontentiamo il nostro allenatore. Ma mi è piaciuta la sua battuta su fragole e ostriche: 25 milioni non valgono un'ostrica triplo zero ma sono tanti".
Dopo il contatto telefonico di due giorni fa col direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini, che ha risposto no all'ultima proposta del Milan, non ci saranno dunque nuove offerte che avvicinino la richiesta da 30 milioni della Roma. In realtà, la strategia del club rossonero è di attendere che la Roma metta a segno un colpo importante in entrata (Dzeko) prima tornare nuovamente alla carica per Romagnoli, la cui cessione sarebbe accolta malvolentieri dalla piazza in questo momento. Nel corso del suo blitz a Londra, Sabatini si è incontrato con l'Arsenal, che ha mostrato interesse per il ragazzo ma parte in seconda fila. In queste ore, il difensore dell'Italia Under 21 si trova in Australia con la Roma per partecipare a una tournèe e, nel caso in cui il Milan non riuscisse a chiudere per lui, il nome più caldo è quello del centrale montenegrino classe '91 della Fiorentina Stefan Savic. A tal proposito, Galliani ha dichiarato: "Vediamo, in quel ruolo numericamente siamo a posto con Alex, Mexes, Paletta, Zapata ed Ely. Cinque centrali è il numero ideale".