Commenta per primo
Quarta sconfitta consecutiva per il già retrocesso Gallipoli, ventunesima stagionale. Al via del Mare finisce 4-1 per il Piacenza. La squadra di Ficcadenti va in vantaggio già al 2' minuto con il preciso colpo di testa di Foti su cross di Guzman. E' lo tesso Guzman a siglare il raddoppio al 16' su calcio piazzato. Il Gallipoli trova il gol del 2-1 ad inizio ripresa grazie al calcio di rigore conceso dall'arbitro Pierpaoli per un fallo di Tonucci. Dal dischetto Artistico non sbaglia. I giallorossi collezionano palle-gol ma al 21' arriva la doppietta di Foti, che sfrutta al meglio la sgroppata di Avogadri sulla destra. Sette minuti dopo arriva anche il 4-1: lo firma Tonucci sugli sviluppi un corner. GALLIPOLI L'allenatore del Gallipoli, Ezio Rossi: 'Situazione difficile, ma cerco di guardare in positivo. Non sono abituato a parlare dei singoli ma oggi ho visto un giocatore che ha dato tutto fino alla fine: si tratta di Filkor, un ragazzo che merita la categoria. Oggi i ragazzi avrebbero meritato un altro risultato, anche se abbiamo commesso i soliti imperdonabili errori. Peccato per questa situazione: il Gallipoli avrebbe potuto diventare una piccola Cittadella, ma oltre all'impegno dei ragazzi non c'è stato nient'altro'. PIACENZA L'allenatore del Piacenza, Massimo Ficcadenti: 'Ci aspettavamo una gara complicata, anche perchè aveveamo parecchi giovani in campo. Quelli di oggi erano tre punti fondamentali: tutte le nostre dirette concorrenti hanno vinto e non potevamo proprio sbagliare. Abbiamo avuto qualche difficoltà sul 2-1 ma poi ci siamo ripresi: quello è stato forse il nostro miglior momento, poi sono arrivati il terzo ed il quarto gol: negli ultimi 10 minuti la partita era già finita. Per il futuro c'è tempo. Abbiamo fatto qualcosa di importante, soprattutto siamo stati continui: non abbiamo mai perso due partite consecutive. E' stata una salvezza strameritata'.