233
Le dichiarazioni rilasciate dal Papu Gomez in Argentina (LEGGI QUI) non sono passate sotto silenzio a Bergamo con le accuse a Gasperini e alla proprietà della famiglia Percassi che hanno immediatamente scosso l'ambiente dell'Atalanta. Per questo motivo l'allenatore non ha voluto rimanere in silenzio e ha risposto in un'intervista concessa alla Gazzetta dello Sport alle accuse del fantasista argentino raccontando la sua versione dei fatti.

AGGRESSIONE FISICA - "I comportamenti e gli atteggiamenti di Gomez, in campo e fuori, erano diventati inaccettabili per l’allenatore e per i compagni. L’aggressione fisica è stata sua, non mia".

GLI INSULTI ALLA PROPRIETA' - "​Il vero motivo per cui è andato via da Bergamo è per aver gravemente mancato di rispetto ai proprietari del club". 

PARLI IN CAMPO - "Mi auguro che Gomez possa continuare a far parlare di sè con le prestazioni, come faceva all’Atalanta".