31
Gian Piero Gasperini, allenatore dell'Atalanta, ha parlato a Il Mattino in vista della sfida di campionato al San Paolo contro il Napoli: "Non si vedono in giro tante belle realtà come quella azzurra. Affronteremo una squadra in forma e che ha un rendimento straordinario. Nelle ultime 27 partite in serie A hanno avuto solo uno stop, hanno trovato la loro dimensione, i loro meccanismi. Come si ferma il Napoli? Con la fortuna. Il Napoli, con la Juventus, è la squadra da battere in questo campionato. L'Atalanta in Europa League? Io voglio onorare questa coppa, non fare come altri che fanno di tutto per conquistarla e poi schierano le riserve. Voglio fare bella figura, voglio divertirmi in Europa".

SU SPINAZZOLA - "Se Spinazzola resta? Pare di sì, ma sino al 31 agosto mai dire mai. Rifiutare di allenarsi è l’ultima moda ed è insopportabile perché in alcuni casi, gesti del genere, sembrano dei ricatti. È comprensibile che un giocatore voglia andare in una grande squadra ma c’è modo e modo e poi bisogna sempre ricordarsi da dove si viene e dove si era l’anno prima. Io ad esempio ho parlato a Spinazzola e gli ho detto che la cosa più importante alla sua età è giocare e che alla Juventus avrebbero apprezzato di più una scelta del genere, ma non è semplice capirlo".