Altri 2 punti buttati con un'altra buona prestazione. È forse questa l'indicazione peggiore. Se non vinci quando sei vicino al tuo 100%, il problema è serio. Le gare contro Cagliari e Atalanta dovevano essere 6 punti per il gioco espresso, ma i 2 pareggi non sono un caso. Sono due indizi che fanno la prova dei problemi che ha il Milan e che probabilmente Gattuso non riesce a risolvere.

La sua voglia di far giocare "bene" un gruppo modesto (Higuain a parte) è encomiabile
, ma forse anche lui è ora che accetti la mediocrità della rosa e cominci a giocare per vincere 1-0, non 5-4. Al Milan serve oggi essere più "brutti",  solidi e compatti. Serve pure fare propria anche la filosofia della fila Z, come la chiama Guardiola. Ovvero l'umiltà di capire che non c'è nulla di cui vergognarsi nello spedire il pallone in tribuna a volte, alla fila Z per l'appunto.

Questo per quanto riguarda l'atteggiamento, poi alle volte il calcio è molto semplice. Non togliere il migliore in campo poteva sicuramente aiutare, e oggi Gattuso purtroppo l'ha fatto e senza un motivo logico. Bonaventura è uno dei pochi insostituibili di questa squadra, a maggior ragione se l'alternativa è Bakayoko. Aggiungo che a volte si può anche cambiare tipo di gara nei 90. Si può cambiare sistema e non fare cambi ruolo su ruolo. Oggi, mi duole dirlo, ma è evidente: Gasperini ha ribaltato la partita con due mosse, Rino pure, ma in negativo.