Commenta per primo
Il futuro di Kevin Agudelo è tutto da scrivere ma se dipendesse da lui non ci sarebbero molti dubbi circa la sua permanenza alla Fiorentina. 

Arrivato in viola dal Genoa lo scorso gennaio, in prestito con diritto di riscatto, il centrocampista colombiano non ha avuto molto tempo per mettersi in luce, complice lo stop forzato dettato dall'emergenza coronavirus. 
Possibile che in estate il 22enne sudamericano possa far rientro in Liguria, anche se lui sembra sperare in un'altra opportunità all'ombra del campanile di Giotto: "Sogno di giocare una coppa europea - ha detto alla Gazzetta dello Sport - speriamo di riuscirci presto con la Fiorentina".

Agudelo ha poi speso qualche parola anche a proposito della sua fin qui breve esperienza con il Genoa: "Il mio esordio in Serie A è stato un giorno speciale. Tra l’altro è coinciso con il mio primo gol con i rossoblù. L’episodio più triste contro il Lecce quando per una mia ingenuità sono stato espulso per doppia ammonizione. Ho lasciato i miei compagni in 10 in un momento delicato. Thiago Motta che mi ha fatto debuttare in A diventerà un grande mister. Cerca il risultato con il gioco".