1

E’arrivato in sordina, fagocitato dall’ultimo giorno di mercato, quello in cui a Genova c’era un via via come nei giorni da bollino rosso sulle autostrade italiane. Luca Antonini è però stato un gran bel colpo di mercato per i rossoblù che avevano bisogno di un uomo di grande esperienza, nazionale ed internazionale, per dare a Liverani la possibilità di cambiare il suo Genoa. Il 4-3-2-1 è la strada scelta del debuttante mister. Antonini in questo speciale modo di giocare potrebbe trovare spazio addirittura in sei posizioni diverse. Sui due esterni in difesa, così come nelle due posizioni offensive alle spalle di Gilardino e come da lui stesso dichiarato in mezzo al campo. Un jolly che garantisce corsa, buona tecnica e soprattutto quella voglia di rivincita che rappresenta quasi sempre un punto decisivo per i giocatori non più in tenera età.

La duttilità dell’ex Milan potrà essere fondamentale anche nel caso in cui Liverani volesse cambiare modulo. Nei giorni scorsi era stato ventilato un Grifone con la difesa a tre, provato puntualmente in settimana. Con Antonelli sicuro padrone della fascia sinistra, Antonini si potrebbe inserire sull’altra fascia o ancora nel cuore della mediana a protezione di Lodi. Aver portato a Genova un giocatore  simile è stato sicuramente un grande colpo, Luca Antonini è pronto a tornare protagonista dopo essere stato eclissato dall’esplosione di De Sciglio.