“Direi che siamo bene equilibrati e ben coperti in tutte le posizioni: la squadra è fatta per risalire subito in A": parole e musica di Milan Badelj.

Il neo-vicecapitano del Genoa, intervistato questa mattina dal Secolo XIX, all'antevigilia del debutto in campionato ha raccontato che tipo di collettivo stia nascendo dalle parti di Pegli: "La squadra si conosce sempre meglio, sono rimasti giocatori dell’anno scorso abituati a questo tipo di lavoro e gli altri si sono inseriti rapidamente. Alla fine lo dirà il risultato quanto siamo migliorati“.

Il croato ha anche spiegato i motivi che l'hanno indotto a restare in rossoblù malgrado la retrocessione: "Non voglio lasciare Genova, non mi è arrivato nulla che potesse essere paragonato agli stimoli che mi dà la possibilità di riportare subito il Genoa in Serie A. Sarebbe un percorso importante che mi consentirebbe di creare un grande legame con la città e con la nostra gente".