2
Proseguire con la difesa a tre oppure passare a quella a quattro?

Tra i dubbi che circondano il Genoa di Davide Ballardini all'alba della nuova stagione ce n'è anche uno di natura tattica. Abituato da un decennio abbondante, salvo rare e non troppo fortunate eccezioni, a giocare con il tridente arretrato, quest'anno il Grifone potrebbe modificare il proprio atteggiamento difensivo.

D'altronde lo stesso Ballardini, vecchio profeta della difesa in linea poi convertitosi più per necessità che per convinzione ad altre soluzioni, non ha mai nascosto la propria intenzione di proporre uno schema di gioco differente. Lo ha fatto a parole, già nella passata stagione. Lo ha provato a ribadire nel concreto, in alcune uscite estive dei rossoblù. Anche ad Alessandra, sabato scorso, il Grifone inizialmente sceso in campo con il 3-5-2 nella ripresa è passato al 4-3-1-2. Un ulteriore indizio di come il tecnico romagnolo stia provando a cambiare volto alla sua squadra.

Per il momento tuttavia la strada vecchia è ancora quella che dà maggiori garanzie. Prima di abbandonarla bisognerà attendere ancora un po'. Ma tutto lascia supporre che se il tempo non mancherà presto il Genoa potrebbe cambiare il proprio volto. Almeno a livello tattico.