Commenta per primo

Ballardini cerca gli ultimi punti per festeggiare la salvezza e schiera la formazione migliore: torna Kucka al fianco di MIlanetto, mentre Rafinha a destra sostituisce Konko non ancora al meglio. Iachini prova a vincerla fin da subito con il tridente Konè, Diamanti Caracciolo. Infatti è il Brescia a partite meglio: al 5' Caracciolo fa tremare Marassi andando in cielo e deviando di testa il cross di Konè, ma la traversa salva Eduardo. Al 17' seconda grande occasione in area rossoblù, Criscito è bravissimo a salvare la sua porta sulla linea dopo una mischia interminabile. Alla metà dalla prima frazione si sveglia il Genoa: al 26' Palacio illumina con un gran lancio ma Floro Flores dopo un buon controllo spara alto. Ancora l'attaccante napoletano al 30' ha palla buona per infilare Arcari ma il suo tap-in si alza nuovamente sopra la traversa. La ripresa si colora fin da subito di rossoblù: al 59' Palacio innesca il contropiede che Rafinha chiude tutto solo di testa appoggiando in rete. Quattro minuti più tardi sale in cattedra Eduardo, che vola a deviare la punizione magistrale di Diamanti. Ospiti anche sfortunati quando il neo entrato Berardi mette nella propria porta il 2-0 nel tentativo di anticipare Floro Flores: è il 70' e la partita è praticamente finita. La squadra di Iachini ci prova fino all'ultimo ma Eduardo si conferma in stato di grazia quando blocca le conclusioni pericolose di Diamanti e Caracciolo, ultimi ad arrendersi. All'ultimo secondo arriva anche la rete di Antonelli: bel tocco sotto su Arcari, che serve solo a fissare il risultato sul 3-0. Genoa salvo, il Brescia dovrà lottare e molto fino alla fine.

GENOA

L’allenatore del Genoa, Davide Ballardini: 'Nel primo tempo abbiamo sbagliato a cercare subito le punte e a non seguire l'azione rimanendo troppo bassi. Nella ripresa abbiamo cambiato questa situazione ed è svoltata la partita. Su Eduardo avevo già parlato tempo fa, è un uomo straordinario e oggi ha fatto una grande partita. Antonelli e Paloschi sono giocatori eccezionali, siamo contenti che abbiano questo tipo atteggiamento che è fondamentale per avere risultato. Per quanto riguarda il mio futuro, è ovvio che vorrei rimanere'.

BRESCIA

Il centrocampista del Brescia, Marco Zambelli: 'Abbiamo cercato di fare la partita, verso la fine del primo tempo abbiamo un po' sofferto ma ribattendo colpo su colpo. Il gol preso al primo contropiede ci ha effettivamente tagliato le gambe. Rispetto a prima la serie B si è avvicinata ancora, sappiamo che è un traguardo difficile ma abbiamo ancora tanti scontri diretti da giocare. Sapevamo che oggi il Genoa non ci avrebbe regalato la partita e sapevamo anche che l'accoglienza non sarebbe stata delle migliori, e così è stato'.