2
Non bastasse una classifica preoccupante, l'aver la peggior difesa del campionato e fare visita ad una squadra affamata di riscatto, per il Genoa la trasferta di Napoli proporrà un ulteriore complicazione: sostituire il suo miglior marcatore stagionale.

Come preventivato già da tempo, infatti, domenica sera Christian Kouame è partito alla volta dell'Egitto per raggiungere i propri compagni della nazionale ivoriana Under 23 con i quali prenderà parte nelle prossime due settimane alla Coppa d'Africa di categoria. La giovane punta rientrerà a Pegli solamente alla vigilia della gara con la Spal, programmata il prossimo 25 novembre a Ferrara, saltando di fatto soltanto la sfida del San Paolo.

Nel frattempo però Thiago Motta dovrà trovare una soluzione per sostituire un giocatore sempre sceso in campo in ogni gara di campionato della passata e dell'attuale stagione.

Di certo le alternative non mancano, almeno dal punto di vista numerico. Escludendo il convalescente Favilli, attualmente il Genoa dispone infatti di altri quattro attaccanti (Pinamonti, Pandev, Sanabria e Gumus) abili e arruolabili. Difficile stabilire già oggi chi possa scendere in campo sabato sera. Considerando che il Grifone sarà di scena in casa dei vice Campioni d'Italia è probabile che Motta possa rinunciare al modulo con le tre punte per schierare uno schema un po' più prudente che preveda magari anche un solo attaccante supportato da un paio di giocatori liberi di muoversi fra le linee. Uno schieramento peraltro già visto con scarsi risultati nella prima parte della gara con il Brescia quando dietro Pinamonti agirono però oltre un tempo l'adattato Lerager e il ripescato Gumus. È proprio il tedesco di origine turca potrebbe essere la mossa a sorpresa del italo-brasiliano per surrogare la mancanza di verve dettata dall'assenza di Kouame.